Dubbio amletico, fat da 4″ o fat da 5″?

Salsa Mukluk

Quando si decide di prendere una fat bike la scelta fondamentale è quella di decidere su quale tipo di gommatura orientare la scelta, infatti possiamo dividere le ruote grasse in due grandi categorie, da 4 pollici e da 5 pollici. Normalmente le fat da 4 utilizzano mozzi posteriori con battuta da 170 (tranne quelle con carro asimmetrico tipo Pugsley che usa un normale mozzo da 135), mentre le fat da 5 usano mozzi da 190 mm (anche qui l’eccezione è una Surly, Moonlander che ha un offset ancora più estremo e usa normali mozzi da mtb). Scopri le differenze cliccando qui sotto!

Salsa Mukluk

Il problema reale è che fuori da situazioni estreme le fat da 5 non saranno mai performanti come le fat da 4.
Ovviamente il segreto sta tutto nel capire quante volte la situazione estrema è una normalità… 

2014-11-28_173955
La ruota da 5 è sicuramente quella con più grip, ma è anche sicuramente la più pesante.
La ruota da 5 è sicuramente la più assorbente, ma è anche la meno reattiva.
La ruota da 5 è quella che ha certamente più galleggiamento ma è anche la più dura da tirare.
Insomma le fat con le ruote da 5 sono meglio solo in usi dove la velocità e la maneggevolezza contano poco e dove conta l’assorbimento e la capacità di galleggiare e il grip assoluto.
Per esempio sulla neve morbida la ruota da 5 è superiore alla ruota da 4.
Sulla neve battuta una ruota da 4 è più rapida e più agile.
Se si deve risalire il greto di un fiume in secca la ruota da 5 è superiore.
Se si deve percorrere un singletrack roccioso stile AM la ruota da 4 dona un’agilità che la ruota da 5 non può avere.
IMG_8090
Insomma, la ruota da 5 è l’ideale (e mai verrà sostituita) nelle situazioni estreme mentre la ruota da 4 è certamente più agile scattante e veloce nell’uso quotidiano così come lo possiamo intendere qui in Italia.
DSCN0688
Bisogna fare una scelta: voglio una bici che nel 95% dei casi sia più performante o mi interessa una bici con limiti di grip e galleggiamento sempre più elevati anche se li uso solo nel 5% dei casi e nel restante 95% dei casi mi porto dietro più peso e meno maneggevolezza?
E’ la stessa scelta che uno deve fare con l’automobile: un Defender che possiamo considerare un’auto molto adatta ad affrontare situazioni estreme può andare in autostrada? Certo!
Ma allora perché non tutti hanno un Defender con assetto rialzato, differenziali bloccabili, verricello e predisposizione per guadi fino a un metro? Forse perché userebbero queste caratteristiche nell’1 percento dei casi e preferiscono un mezzo più agile, efficiente e semplice da parcheggiare.
DSCN2647
Noi abbiamo tre modelli con ruote da 5 pollici: Moonlander, ICT e Blackborrow. Fantastiche. Ma nessuna delle tre è divertente, agile e veloce come una Beargrease che ha le ruote da 4. 
DSCN1991
Le uniche bici racing con ruote da 5 (guarda caso) sono prodotte in Alaska dove c’è neve 9 mesi all’anno. Servono almeno 400 grammi in più sulle gomme e sui cerchi, servono carri più lunghi per farci stare la ruota più grande di diametro e serve il mozzo con battuta da 190 almeno per non avere interferenza con la linea catena. Ma se uso la bici 9 mesi all’anno sulla neve e nel tempo rimanente non mi interessa lo scatto ma la motricità, la ICT, la Blackborow e il Moonlander sono decisamente superiori a un Beargrease.
DSCN0675
Negli altri casi no. Avere la ruota da 5 pesa, rallenta e peggiora la maneggevolezza rispetto a una fat 4 che in casi non estremi’ sarà imprendibile.

Basta decidersi e non pensare che più grande è e meglio è, soprattutto perché montare le ruote da 4 su una bici da 5 lascia il carro lungo e abbassa la scatola del movimento se il telaio non è pensato anche per questo uso. E lascia il mozzo da 190 che rispetto al mozzo da 170 peggiora la flessione e il peso.

IMG_8100Sempre a parer mio, ma la gente sembra non capire che l’estremo serve per l’estremo VERO. 
Fuori dall’estremo la ruota da 5 PENALIZZA. 
Sarà per questo che in Italia si vendono tutti questi SUV?