Salsa forcellini Alternator, il particolare che fa la differenza.

Alcuni biker hanno fatto l’errore di chiedermi come fa la Mukluk ad avere il telaio a geometria variabile.
Per punizione ecco una spiegazione sintetica di questa caratteristica.

Alternator e geometria variabile delle Salsa che li montano (El Mariachi, Fargo, Deadwood, Blackborrow, Mukluk): cosa cambia nella sostanza?

il Mukluk è una delle regine della sua categoria: Le fat bike da Trail, quel segmento che privilegia l’uso su tutti i terreni e la guida divertente. Una delle caratteristiche più uniche e interessanti della Mukluk è comune ad altri telai, come il Blackborrow e la mitica Fargo si chiama Alternator.

Alternator01

Cosa è un retrotreno Alternator?

Immaginate di avere l’attacco della vostra ruota posteriore mobile e modulare.
Invece di avere le tubazioni con i forcellini a cui si attacca direttamente la ruota avete due piastre mobili ma robustissime che da un lato si avvitano al telaio e dall’altro sorreggono la ruota e l’attacco disco.
Detto così sembra complicato ma non lo è: vi basta dare un’occhiata alla foto.

Il progetto di sviluppo è iniziato nel 2008 ed è stato applicato per la prima volta su un modello presentato nel 2010, quindi sei anni fa a dimostrazione della sua grandissima affidabilità e robustezza.

COME FUNZIONA?
Se guardate il bullone più grande nella parte in basso vedrete che non è inserito in un foro come la vite superiore ma in un’asola.
E’ sufficiente mollare la vite sopra e la vite sotto per far slittare l’Alternator spostando di conseguenza la ruota posteriore avanti o indietro.
Questa modifica si può fare in ogni momento anche con la bici montata usando un semplicissimo multi tool da tasca.

COSA FA DI SPECIALE questo sistema che gli altri non fanno?
Grazie agli Alternator potete cambiare rapidamente una delle misure più importanti del telaio: la lunghezza del carro posteriore. Questa è forse la misura più importante per definire la maneggevolezza e la stabilità di una bici. Il carro corto (poca distanza tra perno ruota posteriore e perno pedivelle) sposta il baricentro più vicino alla ruota posteriore e agevola i cambi di direzione e le ‘acrobazie’. Un carro lungo invece (tanta distanza tra perno ruota posteriore e perno pedivelle) rende il peso più ‘centrale’, la bici più stabile sul veloce e più facile da guidare alle alte velocità e quando si viaggia carichi. Le altre bici visto che non possono cambiare questa misura devono fare un compromesso e trovare una sola posizione che vada bene un poco per tutto. Alcune hanno il doppio buco dietro ma non hanno regolazione fine come invece permette l’asola.

Forcellino Salsa Alternator

Forcellino Salsa Alternator

Il carro è una misura importantissima perché anche una variazione di tre o quattro millimetri si sente tantissimo. Gli Alternator spostano la ruota posteriore di diciassette millimetri. Questo significa che il ciclista può personalizzare la maneggevolezza della sua bici adattandola al proprio uso e al proprio stile di guida fino a trovare il punto ideale, un poco come fanno in Motogp dove cambiano le caratteristiche di guida delle moto per adattarle ai diversi stili dei piloti.

Se per esempio preferite il carro corto durante la stagione estiva, nella stagione invernale potete dare alla bici maggiore stabilità per viaggiare più velocemente nelle piste innevate o sulle strade coperte da uno strato di neve fresca.
Se poi volete partire per un viaggio e dovete caricare la bici allungare il carro renderà la guida più stabile e meno stancante.
Potete anche decidere di tenere il carro sempre il più corto possibile adattandone la lunghezza al pneumatico che montate, così da lasciare un minimo di luce ma risparmiare ogni millimetro per avere la geometria con il carro più corto, quindi più agile e maneggevole.
Proprio grazie agli Alternator la Mukluk può montare anche le ruote 29+ che molte altre Fatbike non hanno possibilità di adottare. Il Mukluk può avere infinite lunghezze di carro in funzione del diametro ruota, che sia Fat, 27.5+ o appunto 29+.

Oltre a questi vantaggi l’Alternator permette di trasformare la vostra bici in singlespeed quando volete o..quando non potete farne a meno.
Se per esempio in un passaggio tecnico rompete l’attacco del deragliatole o piegate la gabbia con le due rotelle non dovrete spingere.
Basterà smontare il cambio danneggiato, smagliare la catena accorciandola e rifare la tensione con l’Alternator: ripartirete singlespeed e in piena sicurezza invece di essere costretti a spingere… e se questo dovesse accadervi in Bolivia la differenza è grossa!

In aggiunta essendo smontabili potrete anche sostituire gli Alternator con altri diversi. Esistono gli Alternator con l’asse passante se un domani vorrete montare una ruota con asse passante. Insomma la bici è aggiornabile senza dover sostituire l’intero telaio.

Alternator02

I vantaggi non sono finiti qui, per esempio in caso di urto o di danneggiamento a causa di una caduta dell’attacco disco non dovrete buttare il telaio o farlo raddrizzare.. ma semplicemente cambiare l’Alternator di sinistra che è appunto sostituibile esattamente come quello di destra.
Voi sapete invece che i telai con il forcellino standard un danno sull’attacco del disco compromette il telaio. Per rendere ancora più difficile danneggiare il telaio tutte le filettature sono nell’Alternator così anche se un filetto venisse danneggiato da un urto il telaio non ne sarebbe affetto.

Esiste poi il forcellino speciale per chi vuole usare il cambio Rohloff interno al mozzo senza adattatori e eliminando ogni elemento che potrebbe avere problemi con il fango o con la sabbia o con l’accumulo di sporcizia.

Con l’Alternator ci troviamo di fronte ad un sistema che non solo adatta lo stile di guida della bicicletta al vostro ma aumenta anche l’affidabilità e la versatilità del telaio.

Alternator03

L’Alternator non ha solo lati positivi. Il costo di un telaio dotato di sistema Alternator è infatti sensibilmente più alto perché invece di saldare direttamente i porcellini ai tubi bisogna saldare alla fine del telaio una struttura CNC a cui si avvitano gli Alternator aggiungendo una fase alla costruzione del telaio.
Sia Mukluk (versione fat con ruote fino a 4.6) che Blackborrow (Versione fat con ruote da 5 pollici) adottano questo brevetto e possono contare su tutti i vantaggi di quesa soluzione.

Il telaio più bello e sofisticato che usa questo sistema è il bellissimo Salsa Mukluk in Titanio che ha le basi di appoggio degli Alternator fatte con due strutture in titanio forgiate e poi rifinite CNC.