Tag Archives: Beargrease

Le Fat Bike di Salsa Cycles

Appena finito Expobike di Padova, dove la partecipazione è stata molto alta e in moltissimi siete passati a trovarci nello stand allestito dai Fratelli Scavezzon (davvero originale). Il trend rilevato da tutti era la presenza delle Fat Bike in moltissimi stand. Però quando qualcuno voleva approfondire l’argomento e capirne di più il nostro era l’unico posto dove si potevano avere informazioni dettagliate, si potevano soppesare le bici e persino provare a farci una pedalatina, giusto per avere un’idea del feeling  di guida che danno.

DSCN2536

Approfondiamo l’argomento dando uno sguardo d’insieme alla gamma Fat di Salsa, la più completa attualmente disponibile sul mercato, e ai diversi modelli che saranno disponibili a partire da dicembre.

Surly Pugsley, la Fat Bike più diffusa al mondo

Fat Biking ha pubblicato i primi dati sulla diffusione delle Fat Bike nel mondo e al primo posto saldamente troviamo la Surly Pugsley, e 4 delle prime 5 sono o Surly o Salsa, che si sono mosse tra le prime a presentare modelli differenziati nelle geometrie e nell’utilizzio, dai viaggi a pieno carico alle gare su terreni impossibili.

Ne parliamo sul forum di 29 pollici dedicato alle Fat Bike:

Salsa Beargrease Carbon: una fat bike in carbonio, il futuro è adesso

Strano mondo quello delle fat bikes. Se pensiamo alla genesi delle “ciccione” possiamo tranquillamente affermare di come tali biciclette siano nate… per puro caso.

1/2. SALSA Mamasita: la Mamma è sempre la Mamma

Nel mondo delle ruote grasse, da sempre più “umano” e amichevole rispetto al cugino stradale, molti marchi hanno alimentato ricordi legati indissolubilmente ad epopee ciclistiche o avventure epiche. Ci sono casi in cui citi un nome e alla mente riaffiorano immagini, sensazioni che rimangono indelebili nel tempo.
Salsa, fin dalla sua fondazione, ha scritto una pagina di storia della mountain bike grazie all’estro del suo fondatore, Ross Shafer e all’immagine che si era creata fortemente legata al territorio che le aveva dato i natali.

2/2. Fat-mania “grasso è bello”: come scegliere la fat bike ideale, tu che tipo sei?

Acciaio, alluminio o titanio. Larghe, larghissime, come dei mezzi…lunari.

Sono passati diversi anni dall’anno di debutto della Pugsley. Dal progetto originario sono nate diverse fat bikes. Per mano di artigiani che ne hanno intuito i vantaggi o per offrire alla propria clientela qualcosa di nuovo.
E’ cosi che oggi l’offerta si è ampliata notevolmente perché il cliente moderno è più esigente. E al pari del cliente la fat bike si evolve per assumere i connotati di bike sempre più sofisticate.