Tag Archives: pugsley

Una Pugsley per ogni stagione

La Prima Fat Bike prodotta in serie da Surly continua ad essere una mtb che ha molto da dire, nonostante rispetto alle ultime nate possa sembrare un progetto ormai maturo. Infatti utilizza “ancora” dei mozzi con ingombri normali, da 100 mm all’anteriore e 135 al posteriore, che ha il carro offset, ovvero decentrato rispetto al centro per far passare la gomma fat.

Non solo Ice Cream Truck, Surly Fat Bikes

La novità in casa Surly, prima azienda a produrre in serie e diffondere le Fat Bike con i suoi modelli superversatili e rigorosamente in acciaio è la nuova Ice Cream Truck, ancora una volta la prima del suo genere.
Non parliamo di una Fat con geometria enduro: parliamo di una hardtail enduro che ha adottato ruote FAT, sia 4 che 5 pollici, si tratta infatti della versione Fat della Surly Instigator, la rigida con ruote 27,5 plus e forcella fino a 140 mm.

DSCN2654

Best bikes 2014: Pugsley, sempre diversa

Ecco due personalissime interpretazioni della Fat Bike più amata, la Surly Pugsley. Sono la dimostrazione che con cura, scelta dei componenti giusti e buon gusto si possono ottenere ottimi risultati senza spendere una fortuna.

Surly Pugsley, la Fat Bike più diffusa al mondo

Fat Biking ha pubblicato i primi dati sulla diffusione delle Fat Bike nel mondo e al primo posto saldamente troviamo la Surly Pugsley, e 4 delle prime 5 sono o Surly o Salsa, che si sono mosse tra le prime a presentare modelli differenziati nelle geometrie e nell’utilizzio, dai viaggi a pieno carico alle gare su terreni impossibili.

Ne parliamo sul forum di 29 pollici dedicato alle Fat Bike:

Surly Pugsley in discesa libera sul ghiacciaio del Monte Bianco fino a Chamonix

La discesa della mitica “Mer de Glace” sul Monte Bianco in compagnia di una fat bike

All’inizio dell’inverno Marco Nicoletti, il mio amico meccanico (di bici) nonché amante di gare in mountain bike lunghe e in autonomia, mi mostra una sua nuova strana amica da lui chiamata la “Cicciona”: una formosa Surly Pugsley bianca come la neve.

2/2. Fat-mania “grasso è bello”: come scegliere la fat bike ideale, tu che tipo sei?

Acciaio, alluminio o titanio. Larghe, larghissime, come dei mezzi…lunari.

Sono passati diversi anni dall’anno di debutto della Pugsley. Dal progetto originario sono nate diverse fat bikes. Per mano di artigiani che ne hanno intuito i vantaggi o per offrire alla propria clientela qualcosa di nuovo.
E’ cosi che oggi l’offerta si è ampliata notevolmente perché il cliente moderno è più esigente. E al pari del cliente la fat bike si evolve per assumere i connotati di bike sempre più sofisticate.

1/4. Salsa Mukluk: fat bike, big fun

Una fat bike “truccata”: più bella e leggera, divertente e vistosa

C’era la moda in California, a cavallo tra gli anni 70 e 80, di scorazzare sulle spiagge con dei mezzi a motore armati di ruote “ciccione” che galleggiavano sulla sabbia come nulla fosse. Erano mezzi votati al divertimento puro, seppur senza nessuno sbocco professionale o agonistico.